Il CEO di Harris, William Brown ha annunciato, per la sorpresa di tutta l'industria, l'intenzione di smaltire la divisione Harris Broadcast, l'area della società specializzata in soluzioni di automazione e di trasmissione per la radio e la televisione, sostenendo che questa attività non si adatta "visione a lungo termine".

In concomitanza con il 1 ° maggio di festa in gran parte del mondo, il CEO di HarrisWilliam Brown ha annunciato l'intenzione di cedere la divisione Harris Broadcast, l'area della società specializzata in soluzioni di automazione e di trasmissione per la radio e la televisione, sostenendo che questa attività non è adatta alla "sua visione a lungo termine."

Questo annuncio ha sorpreso l'intero settore, perché, anche se negli ultimi anni il genitore aveva mantenuto un profilo più basso per lo sviluppo della zona di trasmissione, nel recente NAB c'era poca ragione questa decisione.

Il suo rapporto con il settore broadcast è iniziata nel 1957, quando Harris Corp. ha acquistato InterType Radio Gates, una ditta storica dall'inizio della radio commerciale, dando luogo a quello che divenne Harris Corporation.

Nel 1969, Harris salterebbe alla fabbricazione di impianti trasmittenti per la televisione, dal momento che alcune società acquirenti ponderati in questo settore come Allied Broadcast Equipment, TVT, ITIS, Louth, Hirschmann Multimedia Communications Network, Encoda, Leitch, Optimal, Zandar ... . diventando un gigante in tutto il settore.
Cinque anni fa, Harris era gamma chiaro (ex Allied), integrando nel 2011 tutta la divisione di trasmissione sotto l'ombrello della divisione Solutions Integrated Network.

Nonostante l'annuncio di vendita: Harris insistono sul fatto che la divisione Harris Broadcast è un business solido con una posizione magnifica.

Morris supporta il funzionamento Harris

Harris Morris, presidente della divisione Broadcast Communications, ha detto in una dichiarazione che sostiene "pienamente questa decisione e credo che il momento è giusto per Harris Broadcast Communications."

"Harris ci ha sostenuto, investendo nella nostra attività, che ci permette di sviluppare alcune delle più innovative sul mercato soluzioni tecnologiche. Tuttavia, nel corso del tempo, Broadcast Communications ha perso l'allineamento con l'attività principale di Harris e strategia a lungo termine ", ha aggiunto.

Secondo Morris, "questa segregazione di questa zona permettere loro di avere un nuovo investimento strategico, una maggiore flessibilità e una migliore competitività attenzione al cliente a guidare la continua trasformazione in questo mercato competitivo."

Durante il processo di vendita, secondo la rivendicazione da parte della società, Broadcast Communications rimarrà una parte di Harris Corporation e gestito come ormai è consuetudine. Per quanto riguarda la squadra, come confermato da Harris Morris, "continuerà a lavorare diligentemente per garantire che il nostro impegno verso i clienti e partner stare ferma, impeccabilmente soddisfare tutti i nostri impegni ei nostri progressi rispetto agli obiettivi strategici rimane concentrato".

Conto economico T3 Attorney Harris

I ricavi da T3 in Harris ha raggiunto 1,48 miliardi di dollari rispetto ai 1,41 miliardi di dollari nel corrispondente trimestre dello scorso anno.

La società "ha approvato un piano di dismissioni per Broadcast Communications" dopo la fine trimestre contabile.

La conclusione è che i risultati finanziari attuali e passati per il termine di riferimento per la trasmissione di comunicazioni saranno segnalati come discontinued operations che iniziano con il quarto trimestre dell'anno fiscale 2012.

La previsione iniziale in conformità ai principi contabili generalmente accettati per l'anno fiscale 2013 in quanto si riferisce a proventi da attività continuative è dentro il tratto 5,10 dollari a 5,30 dollari per azione dopo la dissoluzione.

La società aveva rivisto le sue precedenti previsioni per l'anno fiscale 2012 in un tratto compreso tra $ 5,10 a $ 5,30 per l'utile netto per azione dopo la dissoluzione in conformità ai principi contabili generalmente accettati ((a 1,51 dollari per azione 1,41 dollari dopo la dissoluzione sulla base del principi contabili generalmente accettati), escludendo Broadcast Communications. Attualmente aspetta ricavi per l'anno fiscale 2012, esclusi i Broadcast Communications, raggiungendo una cifra approssimativa di 5.450 milioni di dollari.

Essere socievole, condividere!

Ti è piaciuto questo articolo?

Iscriviti alla nostra Feed RSS e non vi perderete nulla.


Altri articoli su
Di • 2 maggio 2012
• Sezione: Affari